Logistica integrata aziendale: quali sono gli aspetti da considerare?

L’organizzazione degli aspetti logistici all’interno di un’azienda assume un’importanza sempre maggiore, anche alla luce della diffusione di nuovi modelli di business improntati sul commercio elettronico e sulle vendite online.

C’è la tendenza, infatti, a concentrare all’interno dell’azienda solo attività strettamente legate al proprio core business e a decentrare all’esterno tutte le attività più difficili da controllare, dal punto di vista delle efficienze e dei costi.

Ovviamente questo presuppone che le attività esternalizzate portino a un’effettiva semplificazione della gestione produttiva e a un recupero di efficienza.

In questo quadro la logistica e la catena di approvvigionamento sono fondamentali per assicurare la disponibilità di materie prime di qualità, di processi di produzione efficienti, ma anche la tracciabilità delle merci, il trasporto e lo stoccaggio dei prodotti finiti.

Le catene di approvviggionamento

Le aziende dotate di catene di approvvigionamento efficienti sono in grado di soddisfare le esigenze dei clienti in modo più rapido e tempestivo. Ciò rafforza le relazioni con il mercato e la fedeltà al marchio, che si traducono in aumento di fatturato e acquisizione di nuovi clienti attraverso il passaparola positivo.

Vanno, però, al contempo considerate le implicazioni legate alla crescente complessità delle catene di approvvigionamento. Tra queste, l’affidabilità della consegna delle merci verso luoghi anche lontani è una delle condizioni per poter garantire la salvaguardia dell’integrità dei beni trasportati ed il rispetto delle tempistiche di arrivo della merce.

Anche l’infrastruttura digitale è un fattore fondamentale nelle possibilità di ridisegnare le catene di approvvigionamento. I dispositivi informatici e la loro interconnessione consentono, infatti, il trasferimento di molti dati su reti senza input umano e costituiscono un ausilio fondamentale nella gestione degli stock di magazzino e nell’ottimizzazione dei trasporti.

I fornitori

Un ulteriore aspetto, che condiziona la solidità della catena di approvvigionamento, è costituito dalle relazioni con i fornitori. È fondamentale lo sviluppo di rapporti di cooperazione efficace con i propri fornitori, mirati anche a considerare i rischi e le procedure per prevenire o mitigare il pericolo di mancanza di scorte.

Va, infatti, attentamente valutato il rischio legato al regolare funzionamento della catena di fornitura anche al fine di prepararsi a eventi imprevisti e/o indesiderati. Ne costituisce un esempio l’interruzione delle catene di approvvigionamento di molte filiere nel periodo del lockdown a causa del Covid-19.  La sostanziale interdipendenza in tutta la catena di fornitura accentua l’importanza di affrontare i rischi di possibili interruzioni nella catena di approvvigionamento.

È opportuno considerare la capacità di un’azienda di resistere a eventi dirompenti, prevedendo le modalità di gestione delle interruzioni per tempo. In queste possibili situazioni aver attivato una stretta collaborazione con fornitori e distributori, aver definito percorsi di approvvigionamento compensativi e un buon piano di risposta agli incidenti di percorso, permette l’avvio immediato di una chiara linea di condotta quando si verifica un’interruzione.

Il magazzino

Anche il magazzino, nel quadro dei concetti di logistica integrata, è un importante segmento della catena di fornitura che condiziona molte operazioni aziendali, consentendo di gestire con minore o maggiore difficoltà le possibili interruzioni.

Una delle criticità più diffusamente avvertite relative al magazzino è la carenza di spazio. Ma, anche per questa criticità vanno attentamente considerati aspetti di gestione riguardanti:

  • le modalità di effettuazione delle previsioni dei propri fabbisogni di merce;
  • le azioni mirate a velocizzare la rotazione dei prodotti;
  • l’attivazione di relazioni collaborative con i fornitori;
  • la riprogettazione degli imballaggi per migliorare l’efficienza di occupazione dello spazio nei magazzini.

Va inoltre tenuto presente che i confini del magazzino sono cambiati rispetto a quelli cui ci si riferiva tempo addietro. Oggi il magazzino può anche trovarsi in parte all’esterno, anche a seguito di politiche di approvvigionamento o di produzione che vedono impegnate, nella gestione della catena di approvvigionamento, altre aziende con le quali si è instaurato un rapporto di partnership.

Oltre ai rapporti di collaborazione tra cliente e fornitore, un miglioramento delle prestazioni logistiche del magazzino può essere ottenuto anche attraverso la gestione di Risorse Umane, sensibili a intercettare e a risolvere con soluzioni migliorative i piccoli problemi delle attività quotidiane. Questo genere di attività deve essere sistematico e supportato da indicatori di prestazione quali, ad esempio, la rotazione del magazzino e il lead time.

Interventi più radicali possono andare dalla decisione di esternalizzare il magazzino a quella di investire in modo significativo sulla tecnologia per riorganizzare quello esistente o per realizzarne uno nuovo. Ma, ovviamente, questi sono interventi molto più impegnativi dal punto di vista delle risorse investite.

L’importanza di affidarsi al giusto fornitore

Nel quadro delle attività di cooperazione tra cliente e fornitore, SANGOI S.p.a. offre servizi ideati appositamente per ottimizzare le attività di logistica aziendale.

SANGOI si propone di migliorare la logistica integrata con i propri clienti, attraverso l’ottimizzazione delle scorte di magazzino e garantendo determinate performances di fornitura.

Se sei interessato ad approfondire i nostri servizi, il nostro ufficio commerciale è a tua disposizione per illustrarti opportunità e vantaggi nel campo dell’acciaio con l’esclusiva formula STEEL UP®.

Con Sangoi e la formula Steel Up® puoi trovare l’acciaio giusto e molto di più.

 

Scopri di più qui

 

Alessandra Sangoi

Alessandra Sangoi
CEO

 

 

 

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Search

Site Footer

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi.

You have Successfully Subscribed!