Sai come definire l’acciaio che stai comprando?

Che designazione usi per definire il tuo acciaio?

Tieni presente che la designazione dei materiali si può riassumere in 5 caratteristiche definite dalle norme UNI EN di riferimento:

  1. Grado qualità

Indica un codice al quale sono associati i limiti chimici e meccanici dell’acciaio, da cui si stabilisce la sua attitudine ad essere lavorato.

  1. Quantità del rivestimento della superficie

Indica la quantità del rivestimento in g/m2 (negli acciai zincati a caldo, ad esempio) od in micron (negli acciai elettrozincati) ed il tipo di rivestimento (zincato, alluminato, con leghe zinco – alluminio, etc.).

Ricordati che l’unico metodo attendibile per valutare la quantità del rivestimento è definito dalla norma applicabile.

  1. Aspetto o qualità superficiale

Indica la cura della superficie (ad esempio, la superficie di tipo “A”, ammette imperfezioni che la superficie di tipo “B”, non ammette). Non definisce caratteristiche quali, ad esempio, la brillantezza o l’opacità della superficie, né fornisce garanzie circa l’impiego del prodotto per fini estetici.

  1. Finitura superficiale

Negli acciai laminati a freddo identifica un range di rugosità (ad esempio la superficie con finitura “m”, prevede un range di rugosità variabile tra 0,6 a 1,9 micron, molto ampio per chi abbia esigenze estetiche sul prodotto finito). Negli acciai rivestiti indica la struttura dei cosiddetti fiori (tipicamente si parla di superficie “M”, che identifica una struttura microfiore, che varia dal fiore non visibile (zero spangle), al fiore ben visibile, seppur non vengano definiti limiti dimensionali).

  1. Trattamento protettivo superficiale

Indica il tipo di protezione applicata alla superficie, al fine di proteggerla temporaneamente (3 mesi da spedizione per prodotto conservato in ambiente opportuno) dall’ossidazione e/o di fornire un supporto agli eventuali trattamenti successivi (ad esempio la verniciatura).

Nel caso dei Laminati a caldo decapati e laminati a freddo, i prodotti vengono forniti con trattamento di oleatura, a meno di esplicito requisito del cliente.

Ricordati che, se non vuoi il materiale oleato, il prodotto non ti viene garantito contro l’ossidazione.

Nei prodotti rivestiti (ad esempio zincati a caldo), normalmente il trattamento è “C” (passivante chimico); si tratta di un prodotto che aiuta il materiale a sviluppare una condizione di passivazione superficiale, che lo aiuta ad auto-proteggersi dall’ossidazione.

Ricordati che una leggera colorazione data dal passivante sul prodotto (normalmente una lieve tonalità di verde) non ne pregiudica l’uso ed è contemplato dalla normativa applicabile.

  • Per gli acciai laminati a caldo neri o decapati vengono considerati i punti 1 e 5.
  • Per gli acciai laminati a freddo i punti 1, 3, 4, 5.
  • Per gli acciai rivestiti a caldo (zincati, alluminati, etc.) ed a freddo (elettrozincati) i punti 1, 2, 3, 4, 5.

Per designare il materiale idoneo, (in particolare in quei casi in cui vi siano caratteristiche restrittive non soddisfatte dalla semplice designazione dell’acciaio (laddove si parli di brillantezza, ad esempio)), è importante sapere l’uso a cui è destinato l’acciaio richiesto, ma soprattutto a quale lavorazione e/o trattamento potrebbe essere sottoposto come:

  • stampaggio
  • piegatura
  • saldatura
  • zincatura
  • verniciatura

Se hai dei requisiti specifici importanti per le tue lavorazioni e per la destinazione d’uso del tuo prodotto, comunicalo sempre al tuo fornitore. Questo ti permette di individuare il materiale corretto ed evitare perdite di tempo ed extra costi.

Sei alla ricerca dell’acciaio ideale per la tua produzione?

Con Sangoi e la formula Steel Up® puoi trovare l’acciaio giusto e molto di più. 

Scopri di più qui

 

Alessandra Sangoi

Alessandra Sangoi
CEO

 

 

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

You have Successfully Subscribed!